6 - Medio Ponente

Municipio VI Medio Ponente

Tower Genova Airport Hotel & Conference Center

Benvenuti al Tower Genova Airport Hotel & Conference Center. I hotel, comodamente situato all’aeroporto, si trova a soli sette chilometri dal centro di Genova. Situato a meno di 2 km dall'Aeroporto Cristoforo Colombo, il Tower Genova Airport offre la connessione WiFi gratuita nell'intero edificio e un servizio di trasferimento gratuito a orari prestabiliti per l'aeroporto e il centro di Genova.

Il Tower Genova ospita un centro conferenze completamente attrezzato adatto ad accogliere fino a 1.500 persone, un elegante ristorante che propone una deliziosa combinazione di piatti regionali e sapori mediterranei e un bar che serve bevande.

Le camere dispongono di pavimento in moquette, cassaforte, TV a schermo piatto con canali Mediaset Premium, minibar e bagno in marmo con lussuoso set di cortesia.

In si trova un parcheggio usufruibile a un costo aggiuntivo dal lunedì al giovedì e gratuitamente il venerdì, il sabato e la domenica.
Il business center spingerà la vostra produttività al massimo. Alla fine di una lunga giornata, fate un po’ di attività fisica rinvigorente nel centro fitness.
Il moderno e funzionale Centro Congressi è pronto ad accogliere il vostro gruppo, che si tratti di un incontro ristretto di 20 persone o di una conferenza su larga scala con 1800 partecipanti. In alternativa, potete scegliere di tenere il vostro evento nel Grand Salone Rex, che può ospitare fino a 1000 persone.
 
Servizi dell’hotel 

  • Palestra
  • Reception aperta 24 ore
  • Servizio di autonoleggio
  • Servizio lavanderia
  • Cambiavalute
  • Servizi di traduzione
  • Servizi di segreteria
  • Servizio fotocopie/stampa
  • Servizio di lavanderia a secco
  • Collegamento wireless ad alta velocità in tutti gli ambienti comuni (a pagamento)
  • Collegamento wireless ad alta velocità nella hall (a pagamento)
  • Business Center con collegamento wireless ad alta velocità su richiesta (a pagamento)
  • Rilevatori di fumo
  • Cassette di sicurezza
  • Allarme antincendio con spia luminosa
  • Servizi medici disponibili
  • Sprinkler
  • Personal trainer
  • Massaggi
  • Campo da golf nelle vicinanze
  • Aria condizionata
  • Accesso per disabili
  • Ascensori
  • Ascensori con linguaggio Braille
  • Rampa d'accesso agli edifici
  • Personale multilingue
  • Fattorini/Portieri
  • Strutture con accesso per disabili
  • Strutture non fumatori
  • Deposito bagagli
  • Servizio di lustrascarpe disponibile
  • Servizio di babysitter
  • Servizio navetta per il centro gratuito (limitato)
  • Servizio trasporto gratuito aeroporto-albergo e albergo-aeroporto (limitato)
  • Servizio concierge 24 ore
  • Piano VIP
  • Business Center
  • Concierge
  • Vasca idromassaggio/riscaldata
  • Parcheggi coperti a pagamento

Alcuni dei servizi e delle attrezzature sopra menzionati potrebbero non essere disponibili 24 ore su 24 o se non richiesti in anticipo. Alcune attrezzature/servizi possono comportare costi aggiuntivi.
Altre strutture e attività commerciali fondamentali si trovano nelle vicinanze
 

Immagine
Immagine: 
Contatti
Indirizzo: 
Via Pionieri e Aviatori d'Italia, 44
C.A.P.: 
16154
Comune: 
Genova
Telefono: 
010/65491
Fax: 
010/6549055

Sestri Ponente tra ieri e oggi

Sottotitolo: 
Il progetto di ricerca di Roberto Muscas

Il mio nome è Roberto Muscas, faccio il metalmeccanico per necessità, padre e marito per volontà,
fotografo e studioso della storia di Sestri Ponente per passione.

Le foto qui rappresentate sono la punta dell’iceberg del lavoro che ho intrapreso e che intendo proseguire, grazie anche all’aiuto di tutti quelli che, gentilmente, vorranno fornire la loro collaborazione nel raccogliere materiale e immagini d’epoca.
Chi ha visitato la mia mostra effettuata nella saletta espositiva del Municipio VI Medio Ponente, dal 19 al 25 settembre 2011, ha potuto cogliere il tema del mio lavoro: il confronto fra la Sestri di “Ieri e Oggi” e, in particolare, di come la nostra delegazione sia cambiata nel tempo. La mia intenzione è di continuare a documentare il mutamento attraverso il raffronto tra le foto del tempo passato e quelle dei nostri giorni, che mi diletto a scattare, riprese dallo stesso punto in cui  sono state colte le immagini originali.

Per contattarmi :
Email: Robynmusck@libero.it
Cell. 3401160941

Ps. Le foto o cartoline, eventualmente fornite, dopo la scannerizzazione sono ovviamente restituite al proprietario.

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno dare il loro prezioso contributo a questo progetto.
Roberto Muscas
 

Immagine
Immagine: 
Percorso fotografico

AFMA GENOVA ONLUS ASSOCIAZIONE FAMIGLIE MALATI DI ALZHEIMER

AFMA Genova Onlus è un'Associazione senza scopo di lucro nata nel Gennaio del 2007 costituita da un gruppo di famigliari che si sono conosciuti al Corso per Caregiver ideato dal Comune di Genova nel 2004. I soci sono tutti volontari, persone che hanno avuto e hanno tutt'ora a che fare con la malattia che ha tragicamente colpito un proprio caro. La necessità di unire le forze e portare avanti un progetto è nata dall' esigenza di non rimanere soli, di non incrementare le fila di chi vive nel totale disinteresse nei confronti del prossimo. Ma non solo. Gli obiettivi che ci prefiggiamo sono progetti ambiziosi che richiedono enormi sforzi sia personali che economici ma ,non per questo, ci scoraggiamo dall' andare avanti perché: "anche un solo sorriso per noi è come l' arcobaleno dopo il temporale". Siamo a disposizione dei famigliari anche per una semplice conversazione "per non rimanere soli"

Orario segreteria:
lunedì dalle 14.00 - 19.00
negli altri orari cell. 333.8581224

Per qualsiasi informazione visitare il sito
www.afmagenova.org

Immagine
Immagine: 
Contatti
Indirizzo: 
Via Merano, 3
C.A.P.: 
16154
Comune: 
Genova
Telefono: 
333/8581224
Mostra fotografica

Notte di note a Sestri Ponente

Sottotitolo: 
Ornella Vanoni incanta piazza Baracca sabato 10 settembre

Grande successo di pubblico per il concerto di Ornella Vanoni nell'ambito della Notte Bianca 2011 in
piazza Baracca.
Una bella e calda serata di fine estate molto gradita dai cittadini genovesi che hanno dimostrato grande apprezzamento per la performance dell'artista. La Vanoni ha saputo catturare l'attenzione del numeroso pubblico presente con la sua voce e la sua simpatia.
La festa non si è limitata alla sola zona di piazza Baracca, anche Via Sestri è stata animata da moltissimi, sestresi e non, che hanno approfittato del clima favorevole per uscire e fare due "vasche" in compagnia all'insegna di una serata diversa dal solito.
Partecipazione, serenità, allegria gli ingredienti vincenti della Notte Bianca a Sestri Ponente.

Di seguito alcune immagini del concerto realizzate, e gentilmente fornite, da Cinzia Stalteri.

Immagine
Immagine: 
Percorso fotografico

Visite guidate a Villa Gentile - Bickley

Qual'è la storia di Villa Gentile - Bickley ?
Interrogativi e curiosità possono essere soddisfatti nella visita guidata a Villa Gentile - Bickley, sede della Biblioteca Guerrazzi a Cornigliano.
Un viaggio della durata di circa un'ora e mezza, durante il quale si potranno visitare zone normalmente interdette al pubblico, come l'antica cucina e la torre.
Un tuffo nel passato e nella storia dell'ultima proprietaria, Miss Olga Bickley, che siamo certi non deluderà.
L'appuntamento per tutti gli interessati è nell'atrio d'ingresso, lato via Nino Cervetto.
E' sufficiente prenotare la visita, concordando giorno ed orario, ai numeri telefonici
010/6515071 - 6512027 chiedendo di Laura.

Foto: particolare sala "delle grottesche"

Immagine
Immagine: 
Documenti
Riferimento: 

I presepi di ACE99

Sottotitolo: 
Un hobby che diventa passione

La Sua sigla è “ACE99”.
Ace sta per Accettulli Claudio, 99 è l’anno in cui è andato a lavorare come portinaio in un palazzo del Centro Storico di Genova chiamato il Palazzo degli Artisti. Sono stati gli abitanti del palazzo a dare a Claudio la sigla “ACE99” vedendo che, con materiali di recupero, riusciva a costruire di tutto.
“ACE99” è nato a Foggia il 5 Agosto 1948 ma è residente a Genova dal 1955. E’ sempre stato un creativo, ha cominciato a costruire il primo presepe con cassette della frutta da cm. 60x20x20 ed ha proseguito il suo lavoro rendendo le sue creazioni ogni anno sempre più piccole fino a realizzare delle vere e proprie miniature. Costruire presepi, nel tempo, è diventato per ACE99 una grande passione.
Quando nel 1954 viveva ancora a Foggia, durante le feste natalizie, i suoi genitori lo portavano per le vie del centro, dove le vetrine erano piene di statuine fatte di carta pesta, in tutte le vie si respirava aria natalizia.
Si vedevano i pastori con le loro zampogne e pifferi suonare melodie natalizie, altre persone che con coprispalle di pecora e un contenitore di zinco a tracolla vendevano polenta fritta, taralli con lo zucchero e pizza a pezzi.
C’erano banchi tutti colorati pieni di frutta secca, dolci natalizi, giocattoli di lamiera e di legno, un paradiso per ogni bambino.
ACE99 è ancora in cerca di quell’atmosfera magica e sogna di ritrovare lo stesso spirito che a Natale fa tornare tutti un po’ bambini.
Le opere di ACE99 sono visionabili  sul sito www.ace99.it
Contatti: cell. 3287534969
 

Immagine
Immagine: 
Percorso fotografico
Alcune opere dell'Autore

PIOGGIA DI LUCI - di Carlo Minotti

Sottotitolo: 
Senza la luce la fotografia sarebbe una tavola nera, un indefinito senza segno e quindi senza messaggio. La luce è cioè presenza e la sua modulazione in intensità, colore, sfumature e forme dà vita a quella “cosa magica” che è la stampa fotografica.

 
Minotti e la pioggia di stelle  
Un apice di particolari per giungere ad un vertice massimo di eloquenza espressiva. Carlo Minotti, fotografo, cui piace considerare gli aspetti e le caratteristiche della fotografia sia per la comunicazione che  per la didattica, e soprattutto, come espressione artistica, con la sua mostra “Natale2010: pioggia di… stelle” svoltasi dal 21 al 27 febbraio presso la Saletta Espositiva di via Sestri, ha immortalato attraverso assemblaggi centinaia di istantanee che gli hanno permesso associazioni visuali imprevedibili, a volte bizzarre.
Il tema della Mostra gli è stato suggerito dalla cascata di stelle e fiocchi di neve proiettati nel periodo natalizio sulla facciata della chiesa di N.S. Assunta in piazza Baracca.
Minotti non è nuovo verso questo stile espressivo; dal 2006 ha iniziato una ricerca sul rapporto tra la fotografia e le altre arti visive: con la scultura (mostre con lo scultore Paolo Polli a Oggiono di Lecco e a Genova; inoltre mostra su "La decollazione di San Giovanni Battista", opera di Marcantonio Poggio, XVII secolo, in collaborazione con Mario Lepratto e Lorenzo Massobrio nell'Oratorio "Morte e Orazione"di Sestri Ponente ), col mosaico (mostra abbinata ai lavori dell'artista genovese Donatella Malavasi alla Fiera del mare presso "Antiqua"), con la pittura (mostre coi pittori Ivani di Sestri Levante e Cazzola di Genova nella Saletta di via Sestri; mostra col pittore Visora presso il Museo Civico di Masone continuando fino ad oggi.
Minotti, ha costantemente abbinato la produzione di immagini con ricerche e sperimentazioni del linguaggio fotografico. Dal B/N e colore tradizionali, all'uso artistico della fotocopiatrice, per passare poi alle varie pellicole Polaroid e infine alla moderna fotografia digitale.
Nato a Milano nel 1950, alla fine degli anni '80 si trasferisce a Genova, dove a tutt'oggi risiede. Ingegnere elettronico, ha insegnato elettrotecnica nella scuola media superiore; è stato docente presso l'Istituto Tecnico Nautico "S. Giorgio" di Genova dal 1995 al 2007. Dai primi anni '80 è iscritto al Circolo Fotografico di Como. Ha partecipato inoltre alle attività del Gruppo Polaser di Faenza, dell'Università Popolare Sestrese, del 36° Fotogramma , del Circolo "Exposed" e di "Comuni carte" di Genova. Bellissima mostra.
 
Giadarte
 

 
Biografia 

Carlo Minotti

    Nato a Milano nel 1950,dopo aver vissuto fino alla fine degli anni '80 a Cassina Savina e a Meda (MI), si trasferisce a Genova , dove a tutt'oggi risiede. Ingegnere elettronico, ha insegnato  elettrotecnica nella scuola media superiore; è stato docente presso l'Istituto Tecnico Nautico "S. Giorgio" di Genova dal 1995 al 2007. Dai primi anni ’80 è iscritto al Circolo Fotografico di Como. Ha partecipato inoltre alle attività del Gruppo Polaser di Faenza, dell’Università Popolare Sestrese, del 36° Fotogramma , del Circolo "Exposed" e di ”Comunicarte” di Genova. Ha costantemente abbinato la produzione di immagini con ricerche e sperimentazioni del linguaggio fotografico.Dal B/N e colore tradizionali, all’uso artistico della fotocopiatrice, per passare poi alle  pellicole Polaroid e  alla moderna fotografia digitale.
Mostre collettive:
a Como (Villa Olmo e Serre Ratti, anni '85 e '86) e a Genova (Pegli e Palazzo Ducale, anni '93 e '99); collettive "Saturarte" (Genova, dicembre 2001 e 2002); collettiva per il Natale presso il Centro Culturale "Nicolò Barabino" di Sampierdarena nel 2002. A Casnate (CO) nel 2001. Alla Rocca di Faenza (nov. 2003), al Teatro Genovese (dic. 2003), alla Libreria Feltrinelli di Genova (ott. 2004). A Parigi col gruppo “Polaser” presso la Maison d'Italie - Citè Universitaire (dic.2004) e presso la Galerie "Artcore-Espace Molière" (dic.2005). Presso lo studio fotografico "Karl Bulher" di Genova (gennaio '07) e all'Università Popolare Sestrese (febbraio '07).A Palazzo Fieschi di Sestri P. ( marzo 2007 e maggio 2007). A Sestri Levante (Baia del silenzio, nel giugno 2007).A Genova Sestri nella sala espositiva “Palazzo Pessagno” (marzo 2008) e al “Bar Marmo”(marzo 2008).Al Centro “Nicolò Barabino” di Sampierdarena (nov. 2008). All’Università Popolare Sestrese (dic. 2008). A Sestri Ponente nel giugno 2009 nell’atrio di Palazzo Fieschi e nel novembre 2009 presso la Biblioteca “Bruschi”.
Mostre personali:
ad Acquate di Lecco nel '91, a Meda e a Genova (al Teatro Politeama Genovese) nel '99; a Cabiate (CO) nel 2000 e a Cesano Maderno (MI) nel 2001; presso la Libreria Feltrinelli di Genova (settembre 2002) e presso la Fotogalleria "Italia" di Faenza (febbraio 2003). Al Centro "Nicolò Barabino" di Sampierdarena (giugno 2003) e presso il Caffè Klainguti  nell'aprile 2003. Presso il Centro Civico "Villa Spinola Narisano" di Cornigliano (febbraio 2004). Al Centro Commerciale "L'Orologio" di Cesano Maderno (dic.2005).Presso il Caffè "Klainguti" nel settembre 2006. Nella Villa Sironi di Oggiono (LC) nel settembre/ottobre 2006. Presso il Museo Civico "Andrea Tubino" di Masone (dic. 2006- gennaio 2007).A Sestri Ponente presso la galleria d'arte "Art 3" nell'ottobre 2007. Al Centro Civico “Villa Spinola Narisano” di Cornigliano (maggio 2008) . Al “Bar Marmo” enoteca a Sestri Ponente (luglio 2008).Presso Antiqua 2009, alla Fiera di Genova con “Mosaici” nel febbraio 2009. Al Museo di Masone nell’aprile 2009 con la mostra “Di segni e di sogni” e ancora a Masone nel giugno 2009 con “Frammenti” nell’ambito della XII Rassegna Internazionale di Fotografia. Nel dicembre 2009 e nell’aprile 2010 presso la Saletta del Municipio VI Medio Ponente in via Sestri. Nel giugno 2010 nell’Oratorio “Morte e orazione” di Sestri Ponente con la collaborazione di Mario Lepratto (poesia) e di Lorenzo Massobrio (pittura).A dicembre 2010 nella Saletta di via Sestri.
Dal 1998 si è occupato di fotografia in ambito scolastico, documentando le attività didattiche e tenendo (per nove anni) corsi per gli allievi. Nel 2001 ha  conseguito l'abilitazione all'insegnamento di Tecnica Fotografica nella scuola media superiore.
Alcune sue immagini, tratte da un reportage fotografico sulle scritte murali genovesi (dic.1999), sono state utilizzate dal giornale "Area di servizio" edito dall'Associazione Comunità di San Benedetto al Porto, di  Genova.
Proiezioni di diapositive (a Como, Sala della Circoscrizione). "Frammenti" nel 1986 e "Pagine" nel 1989.
               Dal 2006 ha iniziato una ricerca sul rapporto tra la fotografia e le altre arti visive: con la scultura (mostre con lo scultore Paolo Polli a Oggiono di Lecco e a Genova; mostra su “La decollazione di San Giovanni Battista”, opera di Marcantonio Poggio, XVII secolo, in collaborazione con Mario Lepratto e Lorenzo Massobrio nell’Oratorio “Morte e 0razione”di Sestri Ponente ), col mosaico (mostra abbinata ai lavori dell’artista genovese Donatella Malavasi alla Fiera del mare presso “Antiqua”), con la pittura (mostre coi pittori Ivani di Sestri Levante e Cazzola di Genova nella Saletta di via Sestri; mostra col pittore Visora  presso il Museo Civico di Masone ).

MOSTRE DIDATTICHE IN GENOVA:

 - Progetto "Janua 1": "Genova portuale e industriale: immagini di una città che cambia"
Anno scolastico 2004-'05. Sede espositiva: Centro Civico "Villa Spinola" di Cornigliano. Lavoro realizzato da allievi e docenti di 10 classi dell'Istituto Nautico "S. Giorgio" di Genova.
Insegnante coordinatore per la fotografia: Carlo Minotti.
La mostra è stata altresì esposta a Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, con la collaborazione di docente (prof. De Batté)e allievi della Facoltà di Architettura.

- Progetto "Janua 2": "Mazzini: fotografie in libertà".
Anno scolastico 2005-'06. Sede espositiva: Torre Grimaldina di Palazzo Ducale. Lavoro realizzato da allievi e docenti delle classi quarte dell'Istituto Nautico "S. Giorgio"  di Genova con la collaborazione di docente (prof. De Batté) e allievi della Facoltà di Architettura.
Insegnante coordinatore per la fotografia: Carlo Minotti.
I progetti sono stati realizzati con il patrocinio del Comune di Genova e finanziati dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di S. Paolo.
 
 

Immagine
Immagine: 
Percorso fotografico
In questa mostra le immagini possono essere suddivise in due categorie: i “fotomosaici blu” che interpretano liberamente la bellissima natività proiettata sulla facciata della Chiesa dell’Assunta a Sestri P. nel periodo natalizio 2010 e i “segni di luce”, coloratissimi (dal giallo al rosso, dal bianco al blu, al violaceo, al nero, …) che nascono tecnicamente come “mossi”. Sia le prime foto che le seconde sono state prodotte con procedure fin troppo evidenti a chi si è cimentato con una macchina fotografica, …pertanto poco insegnano sotto questo punto di vista. Spero invece che la traccia lasciata sull’osservatore si collochi in quell’area un po’ misteriosa e intrigante dove le percezioni visive sono capaci di dare vita a qualche emozione. A volte anche la luce riesce a fare “segni” nell’anima. Buone fotografie a tutti. Carlo Minotti

"Pioggia di stelle"

Sottotitolo: 
yjgfujytkhjk

CARLO  MINOTTI
   Nato a Milano nel 1950,dopo aver vissuto fino alla fine degli anni '80 a Cassina Savina e a Meda (MI), si trasferisce a Genova , dove a tutt'oggi risiede. Ingegnere elettronico, ha insegnato  elettrotecnica nella scuola media superiore; è stato docente presso l'Istituto Tecnico Nautico "S. Giorgio" di Genova dal 1995 al 2007. Dai primi anni ’80 è iscritto al Circolo Fotografico di Como. Ha partecipato inoltre alle attività del Gruppo Polaser di Faenza, dell’Università Popolare Sestrese, del 36° Fotogramma , del Circolo "Exposed" e di ”Comunicarte” di Genova. Ha costantemente abbinato la produzione di immagini con ricerche e sperimentazioni del linguaggio fotografico.Dal B/N e colore tradizionali, all’uso artistico della fotocopiatrice, per passare poi alle  pellicole Polaroid e  alla moderna fotografia digitale.
Mostre collettive:
a Como(Villa Olmo e Serre Ratti, anni '85 e '86) e a Genova (Pegli e Palazzo Ducale, anni '93 e '99); collettive "Saturarte" (Genova, dicembre 2001 e 2002); collettiva per il Natale presso il Centro Culturale "Nicolò Barabino" di Sampierdarena nel 2002. A Casnate (CO) nel 2001. Alla Rocca di Faenza (nov. 2003), al Teatro Genovese (dic. 2003), alla Libreria Feltrinelli di Genova (ott. 2004). A Parigi col gruppo “Polaser” presso la Maison d'Italie - Citè Universitaire (dic.2004) e presso la Galerie "Artcore-Espace Molière" (dic.2005). Presso lo studio fotografico "Karl Bulher" di Genova (gennaio '07) e all'Università Popolare Sestrese (febbraio '07).A Palazzo Fieschi di Sestri P. ( marzo 2007 e maggio 2007). A Sestri Levante (Baia del silenzio, nel giugno 2007).A Genova Sestri nella sala espositiva “Palazzo Pessagno” (marzo 2008) e al “Bar Marmo”(marzo 2008).Al Centro “Nicolò Barabino” di Sampierdarena (nov. 2008). All’Università Popolare Sestrese (dic. 2008). A Sestri Ponente nel giugno 2009 nell’atrio di Palazzo Fieschi e nel novembre 2009 presso la Biblioteca “Bruschi”.
Mostre personali:
ad Acquate di Lecco nel '91, a Meda e a Genova (al Teatro Politeama Genovese) nel '99; a Cabiate (CO) nel 2000 e a Cesano Maderno (MI) nel 2001; presso la Libreria Feltrinelli di Genova (settembre 2002) e presso la Fotogalleria "Italia" di Faenza (febbraio 2003). Al Centro "Nicolò Barabino" di Sampierdarena (giugno 2003) e presso il Caffè Klainguti  nell'aprile 2003. Presso il Centro Civico "Villa Spinola Narisano" di Cornigliano (febbraio 2004). Al Centro Commerciale "L'Orologio" di Cesano Maderno (dic.2005).Presso il Caffè "Klainguti" nel settembre 2006. Nella Villa Sironi di Oggiono (LC) nel settembre/ottobre 2006. Presso il Museo Civico "Andrea Tubino" di Masone (dic. 2006- gennaio 2007).A Sestri Ponente presso la galleria d'arte "Art 3" nell'ottobre 2007. Al Centro Civico “Villa Spinola Narisano” di Cornigliano (maggio 2008) . Al “Bar Marmo” enoteca a Sestri Ponente (luglio 2008).Presso Antiqua 2009, alla Fiera di Genova con “Mosaici” nel febbraio 2009. Al Museo di Masone nell’aprile 2009 con la mostra “Di segni e di sogni” e ancora a Masone nel giugno 2009 con “Frammenti” nell’ambito della XII Rassegna Internazionale di Fotografia. Nel dicembre 2009 e nell’aprile 2010 presso la Saletta del Municipio VI Medio Ponente in via Sestri. Nel giugno 2010 nell’Oratorio “Morte e orazione” di Sestri Ponente con la collaborazione di Mario Lepratto (poesia) e di Lorenzo Massobrio (pittura).A dicembre 2010 nella Saletta di via Sestri.
Dal 1998 si è occupato di fotografia in ambito scolastico, documentando le attività didattiche e tenendo (per nove anni) corsi per gli allievi. Nel 2001 ha  conseguito l'abilitazione all'insegnamento di Tecnica Fotografica nella scuola media superiore.
Alcune sue immagini, tratte da un reportage fotografico sulle scritte murali genovesi (dic.1999), sono state utilizzate dal giornale "Area di servizio" edito dall'Associazione Comunità di San Benedetto al Porto, di  Genova.
Proiezioni di diapositive (a Como, Sala della Circoscrizione). "Frammenti" nel 1986 e "Pagine" nel 1989.
               Dal 2006 ha iniziato una ricerca sul rapporto tra la fotografia e le altre arti visive: con la scultura (mostre con lo scultore Paolo Polli a Oggiono di Lecco e a Genova; mostra su “La decollazione di San Giovanni Battista”, opera di Marcantonio Poggio, XVII secolo, in collaborazione con Mario Lepratto e Lorenzo Massobrio nell’Oratorio “Morte e 0razione”di Sestri Ponente ), col mosaico (mostra abbinata ai lavori dell’artista genovese Donatella Malavasi alla Fiera del mare presso “Antiqua”), con la pittura (mostre coi pittori Ivani di Sestri Levante e Cazzola di Genova nella Saletta di via Sestri; mostra col pittore Visora  presso il Museo Civico di Masone.

 
Mostre didattiche in Genova:


- Progetto "Janua 1":
"Genova portuale e industriale: immagini di una città che cambia".
Anno scolastico 2004-'05. Sede espositiva: Centro Civico "Villa Spinola" di Cornigliano. Lavoro realizzato da allievi e docenti di 10 classi dell'Istituto Nautico "S. Giorgio" di Genova.
Insegnante coordinatore per la fotografia: Carlo Minotti.
La mostra è stata altresì esposta a Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, con la collaborazione di docente (prof. De Batté)e allievi della Facoltà di Architettura.

- Progetto "Janua 2": "Mazzini: fotografie in libertà".
Anno scolastico 2005-'06. Sede espositiva: Torre Grimaldina di Palazzo Ducale. Lavoro realizzato da allievi e docenti delle classi quarte dell'Istituto Nautico "S. Giorgio"  di Genova con la collaborazione di docente (prof. De Batté) e allievi della Facoltà di Architettura.
Insegnante coordinatore per la fotografia: Carlo Minotti.
I progetti sono stati realizzati con il patrocinio del Comune di Genova e finanziati dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di S. Paolo.
 

Immagine
Immagine: 

Marina Genova Aeroporto

Sottotitolo: 
Due passi sul mare e barche da sogno a Sestri Ponente

Barche da decine di metri, negozi, ristoranti e abitazioni di lusso in un quartiere sofisticato e ultramoderno: è questo lo scenario da sogno che caratterizza la marina di Sestri Ponente. Il litorale a ridosso dell’aeroporto - tradizionalmente occupato da circoli di pescatori, società di canottaggio e piccoli club velici -  si trasforma in un attrezzatissimo porto turistico capace di ospitare duemila barche e circondato da un «borgo» residenziale attrezzato per il turismo nautico di alto livello.
Il progetto, il più importante del Mediterraneo occidentale nel campo della nautica da diporto, dispone di cinquecento posti barca destinati ai privati, mille e cento posti riservati alle associazioni nautiche genovesi e centocinquanta posti «de luxe» sistemati sotto le finestre dei nuovi residence che verranno costruiti; gli ideatori non nascondono di aver pensato in grande: sono stati progettati ben cento posti per imbarcazioni da trenta a novanta metri. Le assegnazioni dei posti barca, che prevedono un diritto di utilizzo di quarantacinque anni, offrono al cliente la possibilità di pianificare un leasing per distribuire il costo nell’arco di dieci o dodici anni.
La marina è dotata di ogni servizio per i naviganti (come il più grande distributore di carburante del Mediterraneo, officine meccaniche di assistenza, veleria, falegnameria, tappezzeria e forniture per la nautica) e supporti di alta tecnologia. Sono presenti negozi, bar, pub, ristoranti, una lussuosa foresteria e, naturalmente, un escluvissimo club. I più importanti brokers internazionali e grossi importatori di barche e cantieri italiani hanno scelto di costruire una sede nella marina «dell’aeroporto», che ha anche il vantaggio di potersi appoggiare ai tre cantieri navali storici di Sestri, che distano poche centinaia di metri.
«Le tre grandi darsene, con moli di duecento e trecento metri, sono state ultimate e stiamo procedendo alla costruzione delle abitazioni - spiegano i costruttori -.
La “Marina Genova Aeroporto“ si apre ad un bacino d’utenza non solo ligure, ma soprattutto lombardo, piemontese e del nord Europa». Un ruolo chiave, in questo senso, lo riveste la posizione strategica del porticciolo: vicinissima al casello di Genova Aeroporto e allo scalo internazionale del «Cristoforo Colombo», la marina di Sestri è ad un passo da Torino e Milano e ad un’ora di volo dalle principali Capitali europee. Al centro del golfo di Genova, il porticciolo «dell’aeroporto» è il molo ideale da cui salpare per le mete della nostra Riviera, per la Corsica, la Sardegna, la Costa Azzurra, senza contare la sua privilegiata condizione di porto naturale, al riparo da mareggiate e burrasche di vento.
La "Marina Genova Aeroporto" rappresenta, inoltre, per tutti i cittadini del Medio Ponente e di Genova un luogo dove passeggiare e trascorrere momenti sereni da una prospettiva insolita, guardando Sestri e la costa limitrofa dal mare.

Immagine
Immagine: 
Percorso fotografico
Alcuni scorci della Marina Genova Aeroporto Foto: Maria Grazia L'Abbate, redazione web Municipio VI Medio Ponente
Condividi contenuti