6 - Medio Ponente

Municipio VI Medio Ponente

Parole Spalancate, approda a Sestri Ponente

Sottotitolo: 
Venerdì 10 luglio il 26° Festival Internazionale di poesia di Genova fa tappa a a Sestri Ponente con un Recital poetico e musicale da non perdere.

Quest'anno il il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate” sarà più diffuso nel territorio cittadino, nei Municipi e non solo, dal 2 all'11 luglio molte le serate proposte nelle delegazioni.

Appuntamento Venerdì 10 luglio alle ore 20.45 per assistere al RECITAL POETICO E MUSICALE presso la Chiesa di San Giovanni Battista - Oratorio del Santo Cristo in via Domenico oliva
Con: Barbara Garassino, Massimo Morasso, Andrea Pesce e Claudio Pozzani

Interventi poetici in video: Yasmo (Jasmin Hafedh), Ekaterina Heider, Thomas Wallerberger, Semier Insayif (Austria). Introduce Ramona Pellegrino

Interventi musicali: Antonio Bernardo (organo) e Quartetto di sax della Filarmonica Sestrese “UnderHouse Sax Quartet”: Bianca Liuzzo (soprano) Luca Ottonello (contralto) Luca Castellaro (tenore) Andrea Alinovi (baritono)

Ingresso gratuito. Parcheggio riservato agli spettatori.
Dati i posti limitati per le restrizioni Covid, è gradita la prenotazione a: contact@festivalpoesia.org
Si raccomanda di venire muniti di mascherina.

Evento realizzato in collaborazione con il Municipio VI Medio Ponente e Centro Culturale Italo Austriaco

Vedi il programma completo dell'edizione 2020 https://www.parolespalancate.it/programma/

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
Festival internazionale di poesia
parole spalancate 2020
reading

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
La Dimora - Associazione Ludica Culturale
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

La Dimora - Associazione Ludica Culturale

Durante il periodo di emergenza i programmi e le attività messe in agenda dall'Associazione sono state forzatamente rimandate, modificate e anche cancellate.
Il contatto con gli amici e i frequentatori abituali dell'associazione in questi mesi di distanziamento sociale è stato mantenuto ben saldo, grazie all'impegno costante e all'utilizzo di nuovi canali e nuove modalità di interazione dettate dalla necessità di mantenere la la distanza per la sicurezza di tutti.
Ad oggi le sessioni di gioco, seppur non ancora in presenza, continuano con frequenza quasi giornaliera, insieme alle "aperture virtuali" del Circolo, che permettono un contatto audio/visivo per restare comunque vicini, uniti dalla passione comune per il gioco.

Per conoscere le attività in programma consultate il calendario al seguente link https://calendar.google.com/calendar/embed?src=9tmtl0cvqqj2hkav8kf6f23u04%40group.calendar.google.com&ctz=Europe%2FRome

La Dimora si racconta:

Il circolo Arci La Dimora APS è un’associazione nata a Genova nel dicembre 2017,  fondata da un piccolo gruppo di appassionati di giochi di ruolo e da tavolo.

"Crediamo nel gioco come strumento di socializzazione e di promozione dell’interazione sociale, e siamo tra i fondatori dell'associazione nazionale Federludo APS. Promuoviamo sessioni di gioco regolarmente ogni settimana e da quest’anno teniamo a Genova alcuni spazi aperti a tutti, dedicati al gioco da tavolo, di ruolo, d’ingegno e incontri ludicoculturali.

Ma non ci fermiamo qui: prendiamo anche parte ad alcuni dei maggiori eventi ludici sul territorio nazionale come per esempio il Play di Modena, il ToPlay e il Lucca Comics, e partecipiamo a progetti nazionali e internazionali quali il Festival della Fantascienza di Torino e #YouthAgainstCyberbulling." Dalla pagina facebook dell'associazione.

Contatti:
Newsletter: https://mailchi.mp/2fc0c938a179/ladimora_news
Canale Telegram: https://t.me/giocodiruologenova
Gruppo Telegram: https://t.me/joinchat/F_ImvENl9zq1uNvuQjzjww
Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1812732235654944/
Instagram: https://www.instagram.com/la_dimora_aps/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/pg/Ladimoragdr/events/?ref=page_internal
Canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCCME-_bBeKq82XzqRlwIPMw
ladimora.info@gmail.com

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
la dimora

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
Il sipario si apre all'arte
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

IL SIPARIO SI APRE ALL’ ARTE è una Associazione no profit fondata nell'ottobre 2017 da Maria De Filippis (Presidente) ed Enrico Grosso (Vice Presidente) con lo scopo di promuovere l'arte in tutte le sue forme nel Municipio Medio Ponente e sul territorio ligure. L'associazione organizza numerosi eventi culturali che riguardano l’arte in generale dalla fotografia alla pittura, la poesia, la musica, lo sport, senza trascurare aspetti sociali, di psicologia e altre tematiche della società contemporanea.
Nell’agosto 2019, dopo la prematura scomparsa di Enrico Grosso, ha preso incarico di vice presidente Alessandro Brancaleoni. L'associazione organizza esposizioni in diversi luoghi di Genova, propone concorsi nei quali sono coinvolti i bravissimi artisti dell'associazione e l'intera cittadinanza, promuove inoltre conferenze su vari temi di attualità.

Il Sipario si apre all'arte pagina facebook

Immagine
Immagine: 
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
il sipario si apre all'arte

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
Teatro Akropolis
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

Teatro Akropolis

David Beronio, direttore artistico di Teatro Akropolis e Alessandro Romi, attore, performer e responsabile delle attività formative, nel video in fondo alla pagina illustrano le azioni messe in campo durante l'emergenza COVID-19 e le prospettive per il futuro.

La ricerca della Compagnia Teatro Akropolis, nata nel 2001 sotto la direzione artistica di Clemente Tafuri e David Beronio, si fonda sullo studio dell’origine dell’atto teatrale e sulla natura dell’azione mitica che diede origine alla tragedia nell’ambiente misterico della Grecia arcaica, seguendo l’intuizione fondamentale di Nietzsche.

Confrontarsi con questo orizzonte di ricerca significa porsi di fronte ad una delle prospettive più rivoluzionarie e radicali del pensiero, scoprendo dalle sue origini le potenzialità del teatro e il potere evocativo ed espressivo dell'azione. Normalmente lo studio sull’origine del teatro viene focalizzato sulla tragedia classica, quella di Eschilo, Sofocle e Euripide, ma quella manifestazione artistica è già espressione di autori, e ha quindi una connotazione fortemente letteraria. L’azione espressiva che la precede, l’azione del coro tragico anteriore alla definizione dell’attore, e quindi del personaggio, è il terreno di ricerca di Teatro Akropolis.

Pagina facebook: https://www.facebook.com/teatroakropolisgenova/
Sito internet https://www.teatroakropolis.com/

In copertina Il murales delle grotte di Chauvet di Teatro Akropolis, realizzato da Bds crew grazie al contributo del Municipio VI - Genova Medio Ponente. Photo Haim Yavets. — con Alessandra Strano, Veronica Righetti, Luca Donatiello, Valeria Screpis e Alessandro Romi presso Teatro Akropolis.

Immagine
Immagine: 
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
teatro akropolis

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
Coro Aurelio Rossi
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

Anche il Coro Aurelio Rossi durante l'emergenza per Covid-19 è stato costretto a sospendere i concerti programmati, le attività di supporto ai riti pasquali nella Basilica di N.S.Assunta e gli incontri dal vivo. Gran parte del gruppo ha continuato a frequentarsi virtualmente su skype, per ampliare e studiare brani, per arricchire il repertorio.

Dal 15 giugno il coro ha ripreso l'attività, nella locandina in fondo alla pagina tutte le informazioni. Sempre a fondo pagina il video realizzato dal Maestro Lorenzo Bardi a scopo promozionale.

Un po' di storia:

Il Coro Aurelio Rossi nasce nel 1972, sotto la guida del Maestro G.M. Cavaletti, quale Cappella musicale della Parrocchia Basilica N.S. Assunta in Sestri Ponente.
Nel corso degli anni consolida la propria attività musicale e sviluppa il proprio repertorio, con il prezioso ausilio di importanti musicisti genovesi (Vittorio Rossi - Emilio Traverso - Luisella Ginanni), integrando rapidamente l'attività liturgica iniziale con quella concertistica.
Dopo un periodo di pausa, intervallato nel 2000/2001 da una attività di collaborazione con il Maestro Mario Del Grosso, il Coro riprende dal 2009 al 2015, sotto la guida di Ermete Canepa, tutte le proprie attività liturgiche e concertistiche, anche grazie all'integrazione di nuovi elementi in gran parte provenienti da precedenti esperienze musicali, integrando rapidamente l'attività liturgica in Basilica, con quella concertistica.
Dal 2016 la direzione del Coro è affidata al Maestro Lorenzo Bardi.
Oltre ai numerosi concerti effettuati in ambito cittadino e le 11 partecipazioni al Convegno Ligure delle Corali, il Coro ha avuto il piacere di esibirsi in importanti siti quali l'Abbazia di Sant'Antimo (Siena), la Cattedrale di Montepulciano, la Basilica di Santa Maria in Pomposa, la Sacra di San Michele in Val di Susa, l’Arena di Verona, San Frediano di Lucca, Venaria Reale, il Sacro Monte d’Orta e il Santuario di Vicoforte di Mondovì.

Presidente Paola Gallo
Direttore Lorenzo Bardi
segretaria Monica Cavicchi  

Pagina facebook: www. facebook.com/coro.aureliorossi

Indirizzo:  Largo Fausto Coppi 3
C.A.P.:  16154
Comune:  Genova
E-mail:  moncavi@fastwebnet.it
Telefono:  339/2628188

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
Coro Aurelio Rossi

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
Associazione Culturale Donne Insieme
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

L'Associazione culturale Donne Insieme si racconta
Siamo un’Associazione Culturale, senza scopo di lucro, che si prefigge di favorire il benessere della donna nella sua totalità, invitandola ad ascoltare, attraverso  movimenti idonei, il proprio corpo che risvegliamo alla consapevolezza di esistere respirando, ascoltandosi, nel rispetto dei limiti di ciascuna.

L'Associazione ha lo scopo principale di proseguire i corsi di ginnastica psicofisica iniziati nel 1978 al Centro Civico di Cornigliano per opera di Mara Tommei. Confluiti dal luglio 1984 al giugno 2005 nel Coordinamento Donne Lavoro Cultura e staccatisi al fine di associare tutte le partecipanti. Nacque così l'ASSOCIAZIONE CULTURALE DONNE INSIEME

Primo Presidente dell'Associazione è stata Mara Tommei che ha tenuto il suo mandato per sei anni dal 2005 al 2011, anno in cui ha passato il testimone a Linda Mantero suo braccio destro.

Il 31 maggio 2006 il Comune di Genova, nella persona del Sindaco Pericu, ha conferito a Mara Tommei il "Grifo di Bronzo" a titolo di riconoscimento per il lavoro svolto con le donne e per le donne.

La nostra è una Associazione autonoma, che si finanzia esclusivamente con la quota versata all’atto dell’iscrizione e che ha cadenza annuale.

Un po’ di storia
Il primo gruppo è nato all’ Italsider di Cornigliano nel 1976, condotto da Mara Tommei. Siamo state le prime a Genova, ma forse in Italia, ad occuparci della salute delle donne attraverso la ginnastica psicofisica.

Scopo: l’unione di mente e corpo, consapevolezza di sé, rinnovo e rimessa in circolazione dell’energia vitale, sviluppo delle proprie possibilità. Era una tale novità creare gruppi composti da giovani, meno giovani e anziane che nel 1979 il Secolo XIX, dopo un’intervista, ha pubblicato un articolo intitolato “In palestra a 67 anni”.

Poiché le donne affluivano a centinaia con la sola pubblicità del passaparola e i nostri gruppi si moltiplicavano, a tutti venne voglia di aprire gruppi simili ai nostri. Il nostro modo di operare ha finalmente cambiato la cultura e ne siamo molto felici.

Chi ci frequenta dopo aver fatto altre esperienze, ci conferma in ogni momento che il nostro metodo è...”un’altra cosa”.

Dove siamo
Siamo presenti con le nostre attività sul territorio Genovese tra Pegli e Nervi e precisamente:

  • Pegli: presso la Sede dell’ Associazione in Via Varenna 101r
  • Sestri: presso varie palestre e la Croce Verde sestrese
  • Cornigliano: presso Villa Canepa
  • Sampierdarena: presso il Centro Civico
  • Quinto: presso la Croce Verde
  • Nervi: presso il Castello di Nervi pass. Anita Garibaldi

Presidenza e Sede Sociale Via Varenna 101r 16155 Genova Pegli
Tel. 010 0985661
Associazione affiliata  A.R.CI.   

Sito ufficiale: http://www.donneinsieme-genova.it/
Pagina facebook: https://www.facebook.com/groups/120116648102157/

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
municipio medio ponente
associazioni

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
A.F.co.D.A. ODV Associazione Famigliari contro i Disturbi AlimentariGenova e Provincia - Organizzazione di Volontariato.
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

A.F.co.D.A. ODV  Associazione Famigliari contro i Disturbi AlimentariGenova e Provincia - Organizzazione di Volontariato si racconta:
"Siamo genitori e famigliari che combattono e aiutano le famiglie a conoscere i disturbi alimentari: anoressia, bulima, binge eating disorder e le altre nuove forme di disturbo.
La nostra associazione è nata nel 2002, grazie al coraggio di alcuni genitori che si erano imbattuti in una malattia di cui, al tempo, quasi nessuno parlava e che non aveva a Genova strutture mediche di riferimento.
Nel 2004, grazie anche alle loro battaglie, è nato il Centro per i Disturbi Alimentari dell'Asl3 Genovese, a tutt'oggi unico ambulatorio nel territorio genovese.
Ancora tanto, però, purtroppo manca!
Il sistema sanitario fa fatica a rispondere ad una domanda di cura sempre crescente e, contemporaneamente, è necessario aumentare l'informazione a tutti i livelli (famiglie, scuole, società sportive,..) per cercare di prevenire la malattia o avviare cure tempestive. In tutto questo le famiglie si scoprono sole, disorientate, devastate dal senso di impotenza nei confronti di una malattia subdola.
 Attraverso lo scambio di esperienze, la condivisione dei nostri percorsi dolorosi, l'impegno "civile" nella causa comune, si può trovare nell'associazione ascolto, comprensione e forza! Forza per ricevere e dare fiducia e speranza, per dimostrare ai nostri figli che non ci si può arrendere alla malattia."

Contatti:
sede Piazza Giardini Melis 8 Genova Cornigliano
email: afcoda@tiscali.it
sito ufficiale clicca quì
pagina facebook  clicca quì

Immagine
Immagine: 
Etichetta: 
genova
genova
cornigliano
volontariato
A.F.co.D.A.
disturbi alimentari

Creatività: Facciamo insieme un quadretto in feltro

Sottotitolo: 
La nuova idea proposta dalle insegnanti della scuola Vespertina di Cornigliano

L'emergenza Corona virus non ferma il lavoro delle insegnanti Vespertine della scuola di Cornigliano.
Dalle classiche lezioni a scuola, l’attenta guida delle insegnanti professionalmente preparate si è spostata online, l'utilizzo di un gruppo facebook e di una chat su smartphone consentono la prosecuzione delle lezioni anche a distanza, mantenedo saldo il rapporto con le allieve e vivace la creatività che da sempre le contraddistingue.

Oltre a seguire le proprie alunne, in questo momento di difficoltà, le insegnanti vespertine hanno il piacere di fornire qualche spunto creativo a tutta la cittadinanza, l'idea è di suggerire oggetti facili da realizzare con le proprie mani e spesso riutilizzando in modo  creativo materiali già a nostra disposizione.

Pubblichiamo oggi la nuova proposta creativa delle insegnanti: un originale quadretto in feltro e pannolenci.

Materiale occorrente:
Feltro, pannolenci e colla a caldo.

Realizzazione del quadretto:

  1. ricalcare il disegno su carta oleata
  2. disegnare le varie parti su pannolenci e ritagliarle
  3. su una base di feltro, appoggiare il disegno ed attaccarlo con colla a caldo
  4. infine aggiungere un nastrino per appendere il quadretto.

Buon lavoro!

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
cornigliano
scuola vespertine
idee creative

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
Asd Moonlight Skating Pattinaggio Artistico - Inline
Video
Video: 

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide. Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato. Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi. Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione. Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

L’associazione sportiva dilettantistica Moonlight Skating gestisce il pattinodromo situato in località Multedo a villa Gavotti, dando la possibilità a tutti coloro che amano il pattinaggio in ogni sua forma di associarsi e poter cosi’ praticare uno degli sport piu’ divertenti.

Il Video in fondo alla pagina è stato realizzato dall'associazione per scopi associativi e testimonia come, anche durante il lockdown per l'emergenza Covid-19, l'associazione ha mantenuto saldo il rapporto con le piccole allieve dei corsi che hanno continuato le attività da casa, distanti ma unite, nonostante le difficoltà dettate dalla situazione senza precedenti.

Il pattinodromo si trova in località Multedo zona Medio Ponente in viale Villa Gavotti ed è comprensivo di una pista di pattinaggio piana per pattinaggio specialità artistico ed anello parabolico per pattinaggio di specialità corsa.
La pista è fornita di gradinate per il pubblico ed è situata in un ampio parco, dove è possibile andare in bicicletta ed effettuare lunghe passeggiate, è munita di spogliatoi e di servizi. Inoltre è dotata di ampio parcheggio libero.

Moonlight Skating
Pagina facebook clicca quì
Altervista clicca quì

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
MOONLIGHT SKATING
pattinaggio artistico

Speciale: Incontriamo le Associazioni del Medio Ponente

Sottotitolo: 
Gruppo Storico Culturale Sextum

L'emergenza sanitaria per il Corona Virus ci fa vivere un tempo senza precedenti nel passato. Il mondo non è mai stato così vicino e alla portata di tutti come adesso e, proprio ora, stiamo sperimentando una chiusura che ci pone di fronte a grandi sfide.
Il nostro territorio ha sempre cercato di offrire eventi e manifestazioni per tutti ma oggi, si trova silenziato.
Siamo rimasti fermi, per responsabilità, ma non muti ed inoperosi.
Adesso, in fase di ripresa, tutte le nostre associazioni cercano di ricominciare la propria vita associativa seguendo le nuove regole e adattandosi alla situazione.
Nell'attesa di ricominciare ad essere in presenza fisica, da oggi cercheremo di dare voce un po' tutte e un po' alla volta perchè dalla conoscenza reciproca possano nascere nuove sinergie. La capacità di cambiare, la sana creatività che ci contraddistingue e i valori del nostro territorio, ci aiuteranno a trovare nuove forme di espressione e presenza per tornare, ancora una volta, a festeggiare insieme.

Il Gruppo Storico Culturale Sextum si racconta:
"Il Gruppo Storico Culturale Sextum è stato costituito nell'anno 1991 a Sestri Ponente con lo scopo di consociare persone interessate allo studio e alla ricerca di usi e costumi Genovesi nelle diverse epoche.
Il nome ‘Sextum’ deriva da un documento del 1001 che menziona: ‘Sextum Lapis ab Urbe Janue’. In Sestri Ponente si sarebbe quindi trovata la sesta pietra miliare della Città di Genova. Dalla volgarizzazione di questo vocabolo sarebbe derivato l’odierno nome di Sestri Ponente, il cui stemma è raffigurato sul nostro stendardo.
Gli abiti che presentiamo sono realizzati studiando fonti iconografiche e documenti che riportano descrizioni del vestiario e della moda inerenti a diversi periodi storici: dal periodo pre-Romano (Celti ed Etruschi), Età bizantina, Basso e Alto Medioevo, Rinascimento, Seicento, Settecento, Ottocento, Novecento, fino agli anni '20 del Novecento. Viene posta particolare cura nella fattura degli abiti, nella scelta delle stoffe e dei loro colori, degli ornamenti, delle borse, dei gioielli, delle acconciature e delle calzature, realizzati secondo i canoni del periodo.
Gli abiti e gli accessori sono realizzati a mano, frutto di una attenta ricerca e studio dei particolari; sono di proprietà dei singoli associati che li confezionano e ne hanno cura.

Il gruppo partecipa con regolarità a cortei storici, coreografie e quadri viventi, ove vengono presentati anche giochi e passatempi relativi all'epoca rappresentata. Ogni anno il gruppo è invitato alle principali celebrazioni e rievocazioni storiche genovesi: Le rievocazioni Colombiane del 12 Ottobre a Palazzo Tursi e a Palazzo Ducale, il Confuoco a dicembre a Palazzo Ducale e la Processione del 24 Giugno in onore di San Giovanni Battista, Patrono di Genova, in S. Lorenzo Cattedrale.

Il Gruppo Sextum collabora anche con la Delegazione Liguria de L'Arc (Centro Ricerche Archeologiche Sperimentali di Cuneo) con il quale presenta abiti ed accessori relativamente al periodo pre-romano e al periodo Altomedievale (Bizantino e Longobardo).

Il Gruppo prepara e organizza mini-conferenze sulle tematiche dell'abbigliamento nei diversi periodi storici, su richiesta, e che vengono presentate a latere di manifestazioni ed eventi."

Pagina facebook: Gruppo Storico Culturale Sextum
 

Immagine
Immagine: 
Mostra fotografica
Etichetta: 
genova
genova
sestri ponente
Gruppo storico culturale sextum
Condividi contenuti